Gestione ubicazioni di magazzino (UB)

Per tenere sotto controllo la movimentazione del magazzino in modalità dettagliata per singola ubicazione e per ottenere la situazione immediata dei saldi di magazzino per ubicazione.

Gestione ubicazioni di magazzino


Rintracciabilità lotti di magazzino (RL)

Per un miglior utilizzo delle risorse aziendali, per garantire un servizio ottimale alla clientela e, non da ultimo, per ridurre i costi di stoccaggio. Per identificare e reperire i prodotti tramite un codice lotto, disponendo così di una situazione dinamica dei saldi di magazzino per singolo lotto.

Rintracciabilità lotti di magazzino


Qualità fornitore (QF)

Modulo dedicato all'accettazione prodotti e alla verifica delle non conformità.


Precarico merce (PM)

Per anticipare le informazioni relative ai carichi di magazzino e segnalare eventuali ordini in attesa.

Precarico merce


Gestione matricole (MT)

Per ottimizzare la gestione della tracciabilità puntuale di singoli prodotti, oltre che per sfruttare la rapidità e la praticità garantite da una gestione basata sull’infrastruttura wireless.

Gestione matricole


Missioni prelievo/versamento magazzino (ML)

Per generare missioni logistiche (prelievo, rifornimento, movimentazione, messa a dimora della merce…) in modalità strutturata e tramite palmari in radiofrequenza in modo da essere rapidamente presi in carico e portati a compimento dagli addetti di magazzino.

Missioni di prelievo/versamento di magazzino


Logistica in radiofrequenza (LR)

Per migliorare l’efficienza degli operatori di magazzino, governando le loro attività quotidiane attraverso specifiche missioni massimizzando i benefici offerti dall’utilizzo del codice a barre e delle tecnologie wireless.

Logistica in radiofrequenza


Logistica avanzata (LA)

Per ottenere indicazioni sulla corretta gestione dei prodotti al fine di minimizzare le scorte e massimiz-zare il livello di servizio ai clienti. Per avere inoltre strumenti di controllo degli stock a magazzino.


Configuratore tecnico (JT)

Per poter creare una sola distinta base generica, a partire dalla quale verranno poi generate più distinte base specifiche, in relazione alle varianti specificate nelle righe d’ordine.

Configuratore tecnico e commerciale


Configuratore commerciale (JC)

Per semplificare e sveltire la raccolta e la definizione di tutte le possibili specifiche con cui un prodotto può essere venduto, incrementando così l’efficienza del processo di vendita e riducendo costi ed errori.

Configuratore tecnico e commerciale