• Il mondo della fabbrica

    Opportunità per costruire
    nuovi modelli di business

Internet of Factory™

Vendere performances produttive e non più i prodotti (macchine, componenti) necessari a supportarli.

 

Per realizzare il paradigma di Industria 4.0 il primo livello di intervento è sempre quello di creare un layer di integrazione totale dei sistemi di controllo delle singole macchine che tenga conto della loro aggregazione in linee di produzione, con il fine di integrarle in un’architettura che sia estremamente aperta e strutturata su criteri collaborativi anziché criteri prettamente gerarchici tipici delle architetture tradizionali. Proprio in questo contesto abbiamo ideato la nostra architettura Internet of Factory™ che permette di collegare i sistemi di automazione (indipendentemente dalla tecnologia di comunicazione che viene adottata dal singolo device/PLC), raccogliere i dati, contestualizzarli rispetto alla modellazione fisica dell’impianto connesso, aggregarli, gestire delle logiche locali, storicizzarli e renderli disponibili (“esporli”) per i sistemi di livello superiore (MES, KPI, ERP, Tracking, ….) mediante diversi canali di comunicazione e con strutture dati predefinite per i diversi ambiti operativi. Il layer di integrazione impostato con questo nuovo approccio architetturale non è solo interessante per rendere funzionanti i sistemi di gestione delle operations, e quindi per l’azienda end user che utilizza i macchinari per produrre, ma lo diventa anche per le aziende che hanno realizzato e fornito i macchinari stessi. Per i produttori dei macchinari Internet of Factory™ rende disponibile delle connessioni “IoT compliant” in modo che attraverso opportuni portali si possa monitorare il loro funzionamento e creare la possibilità di effettuare analisi avanzate che permettono di effettuare analisi di predictive maintenance, facendo in modo di garantire un’altissima performance dei macchinari forniti. È il vero approccio 4.0, dove il paradigma travalica i confini aziendali e crea l’opportunità di costruire nuovi modelli di business maggiormente orientati alla fornitura di un servizio in sostituzione della fornitura di un bene. Le principali tecnologie utilizzate: OPC DA OPC UA Protocolli di campo (PLC, device, bilance, …) MQTT, AMQP, REST,… Food & Beverage Consumer packaged goods Chimica/gomma/pneumatici Automotive/meccanica/ processi discreti
  • Per realizzare il paradigma di Industria 4.0 il primo livello di intervento è sempre quello di creare un layer di integrazione totale dei sistemi di controllo delle singole macchine che tenga conto della loro aggregazione in linee di produzione, con il fine di integrarle in un’architettura che sia estremamente aperta e strutturata su criteri collaborativi anziché criteri prettamente gerarchici tipici delle architetture tradizionali.

    Proprio in questo contesto abbiamo ideato la nostra architettura Internet of Factory che permette di collegare i sistemi di automazione (indipendentemente dalla tecnologia di comunicazione che viene adottata dal singolo device/PLC), raccogliere i dati, contestualizzarli rispetto alla modellazione fisica dell’impianto connesso, aggregarli, gestire delle logiche locali, storicizzarli e renderli disponibili (“esporli”) per i sistemi di livello superiore (MES, KPI, ERP, Tracking, ….) mediante diversi canali di comunicazione e con strutture dati predefinite per i diversi ambiti operativi. Il layer di integrazione impostato con questo nuovo approccio architetturale non è solo interessante per rendere funzionanti i sistemi di gestione delle operations, e quindi per l’azienda end user che utilizza i macchinari per produrre, ma lo diventa anche per le aziende che hanno realizzato e fornito i macchinari stessi. Per i produttori dei macchinari Internet of Factory rende disponibile delle connessioni “IoT compliant” in modo che attraverso opportuni portali si possa monitorare il loro funzionamento e creare la possibilità di effettuare analisi avanzate che permettono di effettuare analisi di predictive maintenance, facendo in modo di garantire un’altissima performance dei macchinari forniti.

    È il vero approccio 4.0, dove il paradigma travalica i confini aziendali e crea l’opportunità di costruire nuovi modelli di business maggiormente orientati alla fornitura di un servizio in sostituzione della fornitura di un bene.

    Le principali tecnologie utilizzate:

    • OPC DA
    • OPC UA
    • Protocolli di campo (PLC, device, bilance, …)
    • MQTT, AMQP, REST,…


  • Food & Beverage



    Consumer packaged
    goods

    Chimica/gomma/pneumatici



    Automotive/meccanica/
    processi discreti



     

  • Download

    -ATTENDIAMO TESTO DA FABIO-

     

     

Richiedi info

Per ricevere maggiorni informazioni sulle nostre soluzioni compila il modulo qui sotto


Notice: Undefined index: HTTP_REFERER in /home/s1r10/public_html/website2018/administrator/components/com_rsform/helpers/field.php(67) : eval()'d code on line 5
Invalid Input
Invalid Input
indirizzo mail non valido
Il campo email non coincide
prego effettuare una scelta
è necessario acconsentire al trattamento dei dati
Invalid Input
i campi contrassegnati con (*) sono richiesti

Follow us

Aree tecniche

Copyright © 2019 Sirio Informatica e Sistemi S.p.A.. Tutti i diritti riservati.
Via Gaetano Sbodio, 2 – 20134 – Milano
Capitale Sociale € 1.020.000,00 interamente versato
Codice Fiscale e Partita IVA n. 04879210963
Codice Destinatario SDI: DVSRBT1
CCIAA di MI n° R.E.A. 1779538